Freeheld: cosa non vedere al cinema.

A) Facciamo un film! M) Come lo facciamo? B) Mettiamo una poliziotta. A) No, fa troppo b-movies italiano. M) Ok, allora facciamo una poliziotta lesbica. B) Dai ragazzi, nessuno andrebbe a vedere una roba così.. dobbiamo farci venire un’idea. D) Una poliziotta lesbica che poi torna ad essere eterosessuale per poi tornare ad essere lesbica? … More Freeheld: cosa non vedere al cinema.

BLOOD SIMPLE

Era il 1984, a governare gli Stati Uniti d’America c’era un attore-presidente ed il mondo aveva assistito alla venuta di quel piccolo cult de La Casa (1982, Sam Raimi). Una coppia di ebrei americani provenienti da St. Louis Park, un sobborgo di Minneapolis, avevano lavorato come aiuto regista in quel piccolo grande capolavoro sopracitato, un film che … More BLOOD SIMPLE

Suburra: tensione nel cinema che in Italia non c’è più

Suburra Tensione nel cinema che in Italia non c’è più La recensione potrebbe aprirsi e chiudersi con un bel grazie o magari con un applauso. Lo dico da fan del cinema di genere, lo dico da fan di Sollima (padre), lo dico da ammiratore di chi nel 2015 ha ancora la voglia di fare questo … More Suburra: tensione nel cinema che in Italia non c’è più

THE TRAIN

Questo che andrete a leggere è il secondo articolo scritto a quattro mani da Valerio Carta e Massimiliano Romualdi . Dovevamo, volevamo farlo perché era necessario celebrare in qualche modo un film di questo calibro. Ma ci stiamo dilungando, signore e signori ecco a voi THE TRAIN. Nella prima metà degli anni ’60 il cinema … More THE TRAIN

Black Mass: l’ultimo gangster

A metà degli anni settanta, James Bulgar diventa il leader della White Hill Gang. La banda dedita allo spaccio, all’estorsione, allo sfruttamento della prostituzione e via dicendo, combatte la famiglia italiana degli Angiulo… anch’essa invischiata negli affari illegali di Southie (South Boston). John Connolly, agente dell’ABI propone a Bulger un’alleanza che permetterà a Connolly di … More Black Mass: l’ultimo gangster